FESTA DELL’ALBERO 21 novembre 2019

Chi pianta un albero pianta una speranza.

(Lucy Larcom,  insegnante e poetessa americana)

 Nella meravigliosa cornice del bosco di Colleromano a Penne, ai piedi dell’ antichissima “Quercia Regina” (quercus pubescens), i bambini dell’ultimo anno di scuola dell’infanzia e gli alunni delle classi prime di scuola primaria del nostro istituto hanno celebrato gli alberi e il loro indispensabile contributo alla vita.

Gli alberi sono un bene per l’ambiente: assorbono anidride carbonica e restituiscono ossigeno, proteggono la biodiversità, combattono, grazie alle loro radici, i fenomeni di dissesto idrogeologico, mitigano il clima, rendono più vivibili gli insediamenti urbani, proteggono il suolo e migliorano la qualità dell'aria.

Eppure gli alberi non sono utili solo dal punto di vista ecologico ma anche da quello sociale. Accanto agli animali, gli alberi hanno fatto compagnia all’uomo fin dall’alba dei tempi. Ogni cultura ha sviluppato per loro una rispetto ancestrale, una sua precisa simbologia: pensiamo alla quercia simbolo di saggezza, al cipresso simbolo di serietà, all’ulivo simbolo di vittoria ma anche di pace.

Gli alberi, inoltre, raccontano. La loro presenza e la loro frequenza raccontano più di ogni altra testimonianza la storia e la memoria di città, borghi, quartieri e persino intere nazioni.

Estirpare un albero significa cancellare una parte di una memoria che in molti casi non tornerà più. Ogni tronco, ogni ramo e persino ogni foglia, con il suo ciclico assecondare le stagioni, vanno indietro nel tempo in età che non possiamo nemmeno immaginare.

Gli alberi ci raccontano la storia, la nostra storia, proprio come fanno i nonni che trasmettono saggezza, esperienza, ricordi e valori ai loro nipoti. Difendere gli alberi significa difendere il nostro benessere, così come la nostra memoria.

Alla presenza dei nonni dei nostri bambini, la festa è iniziata con canzoni e poesie per finire con la drammatizzazione del libro scelto per la settimana di Libriamoci “Mio nonno è un koala” di Francesca Pirrone. Ci ha donato un prezioso e autorevole contributo la dottoressa Fausta Crescia che ha fatto vivere ai bambini l’emozione di stringere un albero tra le loro piccole mani.

Infine, piantando dei piccoli arbusti, abbiamo compiuto un gesto concreto per ricordare che senza gli alberi, i polmoni verdi del pianeta, non c’è futuro.

  • a1

Notizie

Immagine

URP

Istituto Comprensivo "Laura Ciulli Paratore"

Via Francesco Verrotti, 44 - Penne PE

Tel: 0858279537 - 0858210784

PEO: peic80500b@istruzione.it

PEC: peic80500b@pec.istruzione.it

Cod. Mecc. PEIC80500B

Cod. Fisc. 80006810685

Area riservata